lunedì 29 aprile 2013

Sogni e Mexico

Sono due notti che faccio sogni strani.
Stranissimi.
Ma tanto tanto tanto strani.
Tipo un film, ma di quelli con i miglior registi.
Inquadrature, stacchi, scene ben curate, primi piani, effetti speciali.
Cose catastrofiche che però non mi mettono angoscia.
Anzi.
Rimango lucida a pensare come agire al meglio.
Io.
Che mi prende l'ansia al solo pensiero di fare qualsiasi cosa.
C'è pure la colonna sonora.
E quando mi sveglio ancora la canto!
Oppure che dico ad una persona che non vedo da un po' tutto (ma proprio tutto) quello che provo e penso, senza filtri e strafregandomene delle conseguenze.
Questo mi fa stare bene.
Mi alzo dal letto col cuore più leggero.
Come se quella persona mi avesse ascoltato davvero.
E se fosse?? Magari ha fatto lo stesso sogno!!

O......

Più semplicemente.......

Devo smettere di mangiare messicano........

6 commenti:

  1. Giusto stanotte ho sognato che il mio fidanzato mi regalava un libro di favole scritto da...Bèlen! Ed io glielo rompevo sulla testa urlando che Bèlen al massimo potrebbe scrivere la trama di un film hard.... Maledetto cinese da asporto.....

    RispondiElimina
  2. Ahahah...fra te e Raffaella mi fate morire dal ridere!!! Io sogno direttamente le pizze fritte, mangio e le sogno, arimangio e arisogno!! Non ne esco, ahahah!! Un bacio tesoro!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah...grande Ros!!! Un bacio

      Elimina
  3. Spesso sarebbe meglio non ricordarli certi sogni (i miei poi sono incubi!)....ma se al risveglio ti fanno star bene...allora ben venga cibo messicano! no?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì è vero, anche se mi lasciano un po' con quel senso di inquietudine...

      Elimina